emozioni

 
 
 

Oggi parlando con una persona che mi è stata sempre vicina mi sono ritrovato a fare alcune considerazioni,discorsi del tipo micro paranoie,riflessioni del tipo “se dovesse capitare che …”,”allora io…”,”ho preso la mia decisione e quindi non la cambio,e questo vuol dire che se mi dovessi trovare … allora sicuramente mi …”…e menate di questo tipo!Questa persona mi ha fatto parlare e poi mi ha fatto una ed una sola domanda : “ma tu provi ancora RANCORE?”…ed io ho risposto candidamente : “SI…ODIO E RANCORE…“!Mi ha fatto notare semplicemente che la cosa mi tange ancora e che forse non me ne sono distaccato come pensavo…devo ammettere che ha ragione…per quanto sia cambiato dentro di me tanto in questo periodo e per quanto da tutto il mio passato ne sia venuto fuori con grande fatica c’è ancora una parte di me che non è uscita,che forse è ancora dentro quello che è successo…sembrava fatta ma oggi forse ho realizzato che il cammino è solo all’inizio!si però l’ho intrapreso da un bel pò e devo dire che i giorni bui e tristi sono passati,i ricordi che ferivano hanno lasciato spazio a nuove situazioni in cui mi sono andato ad infilare  facendo di tutto e dandomi come meta il massimo,volevo realizzare grandi cose e sentirmi grande con me stesso,sapere che quello che stavo facendo lo stavo facendo al meglio e stavo dando tutto me stesso…a dire il vero in questo periodo sto realizzando grandi cose e mi sento pieno di me ed orgoglioso (piccola botta di vanagloria personale…)…oggi ho realizzato che forse così facendo stavo solo guardando avanti per andare avanti,davo il massimo per fare cose che mi si paravano davanti,erano il mio futuro,ed io guardavo quello e solo quello e ho dato il massimo…la verità è che forse non volevo vedere dietro e che forse non volevo sapere cosa avevo lasciato dietro di me negli ultimi tempi…oggi mi sono girato finalmente ed ho visto come in uno specchietto retrovisore gli ultimi atti della mia vita…alcuni ricordi hanno smesso di farmi male,altri me ne fanno ancora ma sono così forte da non pensarci…è questo il punto…io provo ancora ODIO e RANCORE…sono ancora dei sentimenti e sono forti come sentimenti…sono lì dentro di me e mi dicono che non ne sono fuori del tutto…è proprio vero “se non controlliamo le nostre emozioni,saranno loro a controllare noi…”!questo è la risposta al grande quesito “ciò che ci ferisce e ciò a cui teniamo”…l’indifferenza è la chiave di volta di tutto,il sapersi buttare tutto alle spalle,il non mostrare agli altri alcuni nostri sentimenti non mascherandoli ma controllandoli…la forza è tutta qui nel non continuare a guardare quella porta che abbiamo chiuso tanto a lungo altrimenti non ci renderemo conto che altre porte si sono aperte…è dura a volte andare avanti quando abbiamo dato tutto di noi stessi in una cosa ma se alla fine non è andata che possiamo fare…continuare a piangerci addosso,pensare,ricordare e chiederci se…ma quale se e se…beh io ho fatto la mia scelta e dovunque mi porterà sarò sereno e felice ed è ora che non pensi più agli altri ma a me stesso…sono io la fonte del mio male o del mio bene…sono io che metto i mattoni sulla mia strada…allora deciso INDIFFERENZA…niente mi deve ferire più ed anzi ciò che mi ferisce mi deve rendere più forte…devo imparare dai miei errori,e ne ho commessi tanti nella vita,dalle mie sconfitte,dalle mie gioie,dai miei errori e dai miei successi…il mio passato è lì e mi deve ricordare da dove vengo e perchè sono arrivato qui,mi deve dire chi ero e chi sono e chi vorrò essere,mi deve ricordare che il mio guardare  avanti e dare anima e corpo per realizzare me stesso non deve essere paura di ciò che ero nel passato ma deve essere l’azione che mi spinge in positivo a trovare qualcosa…e la troverò solo quando capiterà che …. e sarò INDIFFERENTE…allora avrò trovato quello che cerco da sempre…ME STESSO

emozioniultima modifica: 2007-11-01T19:59:31+01:00da ziogino76
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento